Con le sue varie finiture ed essenze, il legno non è mai stato così moderno in cucina. Industriale, scandi, minimalista o conviviale, tutti gli stili sono autorizzati a infondere un tocco di familiarità alla cucina.

Un tempo trascurato in favore di finiture laccate, melaminico, stratificato, piani di lavoro in metallo, pietra e altri materiali sintetici, il legno è tornato ad essere un materiale importante in cucina. Sebbene non se ne sia mai veramente andato, assume la leadership in una vasta gamma di declinazioni e associazioni.

Cucine in legno: un effetto rustico e naturale

Negli ultimi anni, la tendenza del “naturale” ha preso piede in cucina, guidata da un gusto per il cibo fatto in casa, l’attenzione all’ambiente e il desiderio di mangiare sano. Piante aromatiche e orti urbani entrano gradualmente nelle case; materiali, vernici e colle sono più rispettosi del pianeta.

A questo proposito, il legno è in gran parte in ascesa e, proveniente da foreste eco-gestite, porta la sua nota naturale nella stanza. Chiaro o scuro, si declina in più essenze, ma associandolo al “naturale”, lo si trova spesso in tonalità chiare.

Cucina in legno

Cucine in legno: spirito scandinavo

Rimanendo nella tendenza “naturale”, lo stile scandinavo fa uso del legno ovviamente nelle sue declinazioni chiare: rovere chiaro, betulla, frassino…

Può essere usato in total look, ma si presta anche a combinazioni con il bianco. Il risultato è un’atmosfera calma, tenue, fuori dal tempo, perfettamente nello stile “hygge”, di forte tendenza nella decorazione.

Cucina eclettica scandinava
Cucina eclettica scandinava

Scopri le nostre Cucine

Cucine in legno: stile industrial e bistrot

Legno e metallo forma un duo che funziona perfettamente. Per quanto riguarda i mobili, la loro associazione porta un tocco industrial in cucina. Tenendo presente ciò, il legno viene trattato a scelta in tonalità chiare o scure e il metallo (acciaio inossidabile, ottone, zinco…) viene lasciato grezzo o verniciato nero per accentuare l’effetto.

È anche possibile creare combinazioni che consentano al legno di esprimersi completamente. Verrà quindi lasciato grezzo, con scanalature o risaltato in quei mobili che evocano mestieri di una volta. Può infine essere associato a un piano di lavoro o credenza in acciaio inossidabile per rafforzare questo lato da bistrot.

Cucina industrial bistrot

Cucine in legno: un contrasto riuscito con il nero

Il legno e il nero si oppongono visivamente, ma si completano a vicenda in termini di stile. Quindi, se il primo gioca la carta della tradizione, il materiale naturale e l’aspetto caldo, il secondo, rievoca accenti di design e modernità senza tempo.

Sarà inoltre trattato in versione opaca in questa combinazione con il legno. Quest’ultimo, da parte sua, rifiuta i colori: chiaro per stupire, scuro per creare un’atmosfera più intima, ma anche più moderna.

Cucina industrial contrasto legno nero

Collezione Pratica

Il legno diventa “nobile” nelle sue declinazioni più eccezionali

Il vantaggio del legno, è che offre una moltitudine di sfaccettature che possono cambiare di stile in base alle tendenze. Molto popolare da alcuni anni, il legno di noce ha “invaso” completamente la cucina, ma anche il resto delle stanze. Dona un tocco lussuoso, specialmente se associato al marmo o simili.

Nella fascia più alta, anche nel lusso, il legno non conosce limiti. Essenze rare e preziose (ebano di macassar, palissandro, mogano) possono essere usate da sole o in aggiunta a marmo, granito, metallo o vetro.

Cucina legno noce scuro

Il legno trova spazio ovunque in cucina

Anche in accessori e servizi! Può ad esempio accompagnare un lavello progettando una specie di tagliere e trasformando così l’angolo lavandino in un luogo di preparazione.

Lavandino con tagliere in legno cucina moderna

E se abbiamo scelto il legno per la cucina, non resta che arredarla al meglio! Scopri come in questo articolo!

Come arredare la Cucina